Basta chiedere agli uffici competenti.

Questo l’articolo apparso sul blog di gussago insieme (gi):
http://gussagoinsieme.blogspot.com/2010/02/quando-da-tempo-e-conclusa-la-strada-e.html#links

Ma loro dove sono stati negli ultini 10 anni?
Adesso forse lo sappiamo.
Sembra altrove, non certo a Gussago.
Strani questi di gi.
Si arrogano la facoltà di chiedere ad altri risposte che loro per primi non hanno saputo dare (e si che ci sono stati 10 anni al governo del nostro bel Paese).
Allora li accontentiamo, suggerendo loro che basta essere più presenti sul territorio per sapere cosa succede, e con un pò meno di ipocrisia si comprendono le ragioni degli accadimenti.

Quindi rispondiamo volentieri qui:

1. Rotatoria sulla SP510
La rotatoria è aperta al traffico.
La strada del P.I.P non è completata, e solo a opere concluse e collaudate verrà aperta.
I ritardi sono causati dalle contestazioni di A2A per la realizzaizone degli impianti acqua/luce/gas che la precedente amministrazione – Assessore Angeli – doveva seguire (ma era proprio gi a capo della vecchia amministrazione?).

2. Parcheggi Pié del Dosso
I lavori sono a carico della ditta TGE (appalto dell’amministrazione gi), non della attuale amministrazione.
Ma la ditta TGE sembra sia stata ammessa a concordato preventivo, segno di gravi problemi economici. Per cui i lavori sono fatti da altre ditte che devono essere pagate con nuove risorse difficili da trovare considerato che l’amministrazione gi ha prosciugato (sperperato?) le casse del Comune e quelle del Richiedei.

3. Passaggio pedonale:
La nuova amministrazione l’ha finito il 29/01/2010. Quanto prima il collaudo e la relativa apertura.

Le precisazioni di cui sopra noi le abbiamo ottenute immediatamente chiedendo all’Ufficio Tecnico Comunale.
Ma perchè anche voi di gi non fate altrettanto?
Le vostre polemiche gratuite sono per voi funzionali (?) per nascondere ai gussaghesi le vostre evidenti responsabilità.
L’amministrazione comunale di cui facciamo parte, segue con la massima attenzione i lavori importanti:
. la strada della Mandolossa;
. la Sicurezza del Cittadino;
. l’infrastruttura tecnologica per il funzionamento della macchina amministrativa;
. il percorso di risanamento dell’Ospedale Richiedei, martoriato dai debiti lasciati dalla vecchia amministrazione;
. la vendita dell’area caporalino necessaria per sanare i creativi bilanci della vecchia amministrazione.

Beh, che altro dire.
Certe volte basta chiedere agli uffici competenti.

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blue Captcha Image
Aggiornare

*

Basta Euro

Basta Euro SCARICA QUI IL MANUALE 'BASTA EURO! COME USCIRE DALL'INCUBO'


a cura di Claudio BORGHI AQUILINI, postfazione di Matteo SALVINI oppure SFOGLIALO ONLINE cliccando qui.

Links